Asta di Arte Etnografica e Tribale

Lotto N. 20  

Maschera Gurunsi

Seconda metà XX secolo
Tecnica:
Scultura in legno e colori acrilici, h. cm. 32 (la parte in legno)

condizioni: buono stato con segni di uso tradizionale (leggero danno da erosione sulla parte superiore destra del becco e sulla superficie inferiore della maschera). 


Origine: Gurunsi – Burkina Faso.


Il nome Gurunsi o Gourounsi si riferisce a una famiglia di gruppi etnici (Nuna, Nunuma, Bwa, Ko, etc.) presenti nel Ghana settentrionale e nel Burkina Faso occidentale e meridionale. I Gurunsi emigrarono dal nord del Ghana settentrionale alla fine del XV secolo. Gli invasori Mossi non riuscirono mai a sottometterli perché i loro cavalli erano decimati dalla mosca tze-tze.

In Burkina, tra i Gurunsi, i periodi di iniziazione sono intervallati da tre, cinque o sette anni a seconda del villaggio. All'età di dieci anni, i ragazzi si sottopongono alle prove fisiche e morali e agli insegnamenti dell'iniziazione in cui la maschera è chiamata a svolgere un ruolo. I candidati all'iniziazione devono affrontare le maschere e sconfiggerli. Nella radura del bosco sacro, scoprono le maschere e le loro usanze. Vengono poi spiegati il nome della maschera e il suo insegnamento morale.


I Gurunsi sono famosi perle loro maschere, spesso zoomorfe o antropozoomorfe, in legno policromo (bianco, nero e rosso) decorate con motivi geometrici e talvolta dotate di una sovrastruttura a forma di lama, a sua volta sormontata da elementi figurativi.



€ 160,00
Base d'asta
€ 300,00 / 400,00
Stima
Invenduto