Asta di Arte Etnografica e Tribale

Lotto N. 22  

Maschera Gueré/Wé

Seconda metà XX secolo
Tecnica:
Maschera in legno, pigmento nero, rosso e bianco (caolino), h. cm. 38 (la parte in legno)

condizioni: buono stato con segni di uso tradizionale.




Origine: Guéré/wé – Costa d’Avorio.


La Costa d’Avorio è un crogiuolo di gruppi etnici che, nei secoli, hanno mantenuto inalterate le loro tradizioni, le loro credenze così come le loro celebrazioni e rituali. Tra questi gruppi etnici ci sono gli Wè, che fanno parte del più ampio gruppo etnolinguistico dei Krou o Kru, che si trova in Liberia e nelle zone occidentali della Costa d’Avorio. In Liberia il termine più usato, per identificare gli appartenenti a questo gruppo, è appunto Krou o Krahn, mentre in Costa d’Avorio le persone si autodefiniscono Wè, suddivisi a loro volta in Guéré e Wobé.

Prima dell’arrivo dei coloni europei le definizioni Guéré e Wobé non esistevano, la popolazione Wé, che abitava le foreste, che si trovano al confine tra l’attuale Liberia e la Costa d’Avorio, si autodefiniva semplicemente Wé.


Essi hanno un senso delle maschere molto popolare e dinamico. Con loro, la maschera è un genio creato da dio, che viveva nella boscaglia mentre gli uomini vivevano nei villaggi. Le maschere sacre sono maschere di danzatori o guerrieri che la loro anzianità ha reso sacre. Non ballano più, i loro gesti e le loro parole sono simboli. Sono conservate con cura e ridipinte regolarmente.


€ 400,00
Base d'asta
€ 600,00 / 800,00
Stima
Invenduto