Asta di Arte Etnografica e Tribale

Lotto N. 17  

Maschera Pwoom Itok - Kuba

Metà XX secolo
Tecnica:
Scultura in legno e pigmento bianco (caolino), h. cm. 33 (la parte in legno)

condizioni: buono stato con segni di uso tradizionale.

Origine: Kuba – Repubblica Democratica del Congo.


I Kuba portano il nome nazionale di Bushoong "uomini del coltello da getto", dal multi punte che era in passato la loro arma caratteristica. L'uso di quest'arma, i caratteri linguistici, le tradizioni, come pure il tipo dell'insediamento, che è il tipico villaggio di strada dei popoli nord-congolesi, confermano la loro origine settentrionale. I Bushoong sono pacifici agricoltori; il lavoro dei campi, ad eccezione del dissodamento e della raccolta del tabacco, grava sulle donne; i raccolti si conservano in granai cilindrici-conici.


Queste maschere si distinguono per i loro occhi prominenti a forma conica, ispirati agli occhi dei camaleonti, secondo Cornet. Il contorno dell'iride è interamente perforato e la pupilla è fortemente marcata. Le maschere Pwoom Itok sono riconoscibili anche dall'aspetto spigoloso del naso prominente e della bocca prognata. Cornet afferma che queste maschere sono state utilizzate per cerimonie legate all'iniziazione degli adolescenti. Torbay e Joyce, che hanno vissuto un certo tempo tra i Ngongo, sostengono di aver usato questo tipo di maschere all'interno della Babende, una "potente società segreta" che occupava una posizione ufficiale in ogni villaggio e combatteva la criminalità.


€ 300,00
Base d'asta
€ 500,00 / 600,00
Stima
Invenduto